INTERFACCIA

Il gestionale, è basato su un’unica finestra per mantenere la navigazione tra le varie sezioni più semplice e immediata; una caratteristica molto importante del programma è la presenza di valori (campi) colorati con sfondo GIALLO che in realtà sono veri e propri tasti. Per esempio se nella scheda dell’animale si fa click sul nome del proprietario in giallo si aprirà la scheda del proprietario; analogamente se dalla scheda di un animale si fa click sul campo data di un referto (in giallo) si aprirà il referto stesso.
In nome di una interfaccia il più possibile “pulita” e lineare alcuni tasti o campi scompaiono dal formato se non necessari; altri cambiano colore a indicare, per esempio, che non sono attivi in quel momento.
Gli ordinamenti sono possibili dall'apposita voce nella pulsantiera. L'ultima voce è sempre "Altro..." che permette di scegliere i campi da utilizzare per l'ordinamento. È una funzione leggermente più evoluta che spieghiamo in un apposito video
Oggetti e pulsanti in molti casi nascondo un aiuto: soffermandosi col mouse per qualche secondo su un oggetto appare una etichetta descrittiva in sovrimpressione; anche alcuni campi testo, che potrebbero essere più lunghi dello spazio a disposizione sul formato, utilizzano tale sistema per mostrare il loro intero contenuto.
Il fulcro CardioReport ruota intorno alla scheda del proprietario e dell'animale. per questo abbiamo ritenuto molto importante poter sempre navigare "all'indietro" mentre si sta compilando un referto. Nella pulsantiera troverete pertanto un tasto a forma di "omino" con sotto il cognome del proprietario e vicino una "impronta di fido" con sotto il nome dell'animale che permetteranno di consultare nuovamente queste schede senza passare dalla HOME
Ogni volta che un utente apre CardioReport, al primo accesso in un formato elenco (animale, proprietario o una delle tante visite) non viene mostrata alcuna voce. Questo per velocità e per praticità: infatti con alta probabilità o si vuole aggiungere qualcosa o si vuole cercare qualcosa. Al secondo accesso invece CardioReport ricorderà la ricerca fatta in precedenza. Se si torna alla HOME da una sezione mentre si sta consultando una scheda, tornandoci in un secondo tempo, CardioReport riproporrà la stessa scheda. Queso comportamento è in parte modificabile dalle preferenze dell'utente.
Nelle preferenze dell'utente è possibile cambiare il comportamento della finestra. È possibile gestire manualmente la finestra oppure utilizzare la dimensione nativa (molto comoda specie su Mac) oppure usare il programma sempre a tutto schermo
Dovrebbe servire poco. Ma se si decidesse di voler esportare dei dati per delle elaborazioni con altri software (i.e. excel) è possibile farlo. L'esportazione è molto banale ma al contempo potrebbe disorientare. Infatti ci sono molti campi nel database, anche campi che fanno calcoli e campi vuoti per espansioni future che non è necessario esportare. la via più facile è esportare tutto e poi eventualmente cancellare le colonne con Excell.

Stampa e PDF

Il gestionale quando si stampa una fattura è in grado di riconoscere ed utilizzare la stampante nominata, a livello di sistema, esattamente “FATTURE”, anche se non è la stampante di default. Per tutte le altre stampe il gestionale cercherà una stampante nominata, sempre a livello di sistema, esattamente “REPORT”. Se non le trova allora proporrà la stampante impostata come stampante di default dal sistema operativo. Questo permette di usare stampanti diverse per i documenti fiscali e per i referti.
È possibile generare automaticamente i pdf. CardioReport li salva in un contenitore all'interno di Cardioreport oppure in una cartella in locale scelta dall'utente. Nella versione clinica è possibile salvarli ANCHE in un disco di rete. Il pdf sarà sempre accessibile ed esportabile e si potrà inviare via email al volo mediante il proprio client di posta
CardioReport utilizza il client di posta installato di default sul computer. Su Mac è compatibile SOLTANTO MAIL Su Win è ufficialmente compatibile solo outlook ma dovrebbe essere possibile utilizzare anche Thunderbird
Succede solo su windows. I programmi possono essere a 32 bit o 64 bit. Se Outlook e FileMaker non sono entrambi a 32 bit o entrambi a 64bit si bloccano quando Filemaker comunica con Outlook. Pertanto occorre reinstallarne uno dei due (di solito è più facile reinstallare FileMaker)

COMPILAZIONE

Se cancello un Proprietario a cascata vengono cancellati tutti i suoi animali (tranne quelli ceduti) e tutte le prestazioni associate a tutti i suoi animali (come da punto precedente). D’altro canto difficilmente il programma vi lascerà fare un cosa del genere: infatti un proprietario non può essere eliminato se gli è già stato fatturato qualcosa…
Se cancello la scheda di un animale tutte le prestazioni associate verranno cancellate: quindi tutti gli ECG, gli EcoAddome, le Ecocardiografie ecc…. Se sono state emesse delle fatture non è però possibile cancellare un animale o un proprietario.
Se cancello un Referente si cancella solamente la sua scheda, i suoi telefoni ed email.
Se hai cambiato il nome del proprietario, le nuove fatture vengono corrette, ma i referti hanno ancora il nome precedente? Questo perché il nome sul referto viene preso dalla scheda dell’animale, dal campo chiamato “Proprietario x referto”; questo campo si compila da solo alla creazione dell'animale ed è utile per poter differenziare il nome che compare sul referto da quello del proprietario dell’animale (specie se c’è di mezzo un referente). Quindi IN OGNI ANIMALE sarà possibile personalizzarlo. Da notare che la modifica del proprietario sul referto ha effetto anche su tutti i referti passati, non essendo documenti fiscali non devono per forza restare immutati; se si dovessero inviare di nuovo è corretto, a nostro avviso, che siano inviati al più recente valore di “Proprietario x referto”.
In quasi tutti i formati c’è una "pulsantiera" che permette di muoversi nei vari ambiti del programma e di effettuare le operazioni base (nuovi inserimenti, ordinamenti, stampe...); molto importante è la possibilità di fare delle ricerche sia molto specifiche sia piuttosto generiche (ricerca rapida: un campo che si comporta come Spotlight su Mac, ovvero che filtra i risultati cercando in tutte le colonne). Anche la creazione di un nuovo proprietario, per esempio, è possibile da questa pulsantiera. Sempre presente il tasto HOME per tornare alla schermata principale, e, ove previsto, il tasto di stampa
Nella schermata principale del gestionale (HOME) in alto a destra vi è un piccolo punto interrogativo. Potrebbe esservi utile per aprire una linea diretta con gli sviluppatori per avere aiuti o chiarimenti oppure per inviare feedback e nuove richieste

FATTURAZIONE

Se cambia l’aliquota IVA del 22% (speriamo in un ribasso anche se è probabile come osservare un buco nero e trovarci dentro un omino che sta cercando l’interruttore) occorre istruire il programma in modo che suggerisca la nuova aliquota. Quindi, dalla Home Page andate su “Tools…” e scegliete “Codici IVA”; se l’aliquota ancora non è presente nell’elenco usate il tasto + per crearla e compilate i campi.
Il tasto Fattura di acconto è una procedura specifica che permette di redarre la fatturazione di un acconto in modo più veloce; Usando la procedura sarà possibile gestire facilmente la fattura di saldo.
Il sistema di fatturazione si basa sull’inserimento del “Tipo di Prestazione” nelle prestazioni stesse. La compilazione è piuttosto automatica ma può essere personalizzata a piacere. Per ogni codice prestazione (selezionabile mediante un menu a discesa fisso) è possibile associare più varianti; se guardiamo l’immagine sopra vedremo che in Echocardiography sono stati creati tre tipi di prestazioni, una prestazione “Ecocardiografia”, una “ecocardiografia urgente”, e un “Ecocardio di controllo”; la descrizione è quella che finirà in fattura assieme al prezzo (prezzo solamente suggerito: in fattura è possibile variare il prezzo o applicare uno sconto) Il tipo di prestazione popolerà la lista che vi permetterà durante la compilazione di un referto ecocardio, di scegliere tra queste tre prestazioni: compilatela a piacere anche con diciture interne colloquiali e non formali in quanto non sono incluse in nessuna stampa. La prestazione di default aiuterà a precompilare il campo Tipo Prestazione automaticamente, riducendo al minimo lo sforzo dell’utente; ATTENZIONE: non è obbligatorio mettere una prestazione di default (resta comunque una buona pratica): se non lo si fa il campo rimarrà vuoto fino a che l’utente lo compilerà…
Tranquillo: non le hai perse! Per rendere più comprensibile e utile l’elenco delle fatture il gestionale mostra di default solo le fatture dell’anno corrente. Se non ce ne sono, come facile che accada ai primi di gennaio visualizzerà quelle dell’anno precedente. Quindi come fate una nuova fattura del nuovo anno non vi verranno più visualizzate le vecchie ma solo le nuove. Potete sempre fare una ricerca rapida oppure fare una ricerca specifica col tasto apposito
È un modulo opzionale. Questo modulo permette di generare il file xml necessario per l'invio allo SdI mediante uno dei 4 canali preposti.

Assistenza Diretta

Supporto Commerciale

Scrivi una email

Supporto Tecnico

Scrivi una email